Rete Romanica di Collina

L’accoglienza, la visita e la conoscenza delle Abbazie e Chiese Romaniche che, nel territorio tra Po e Monferrato, fanno da corona a Santa Maria di Vezzolano, saranno agevolate dalla Rete Romanica di Collina.
Questa rete coinvolge i comuni di Albugnano (San Pietro), Andezeno (San Giorgio), Aramengo (San Giorgio), Berzano di San Pietro (San Giovanni), Brusasco (San Pietro), Buttigliera d’Asti (San Martino), Casalborgone (San Siro), Castelnuovo Don Bosco (Sant’Eusebio), Cavagnolo (Abbazia di Santa Fede), Cerreto (Sant’Andrea di Casaglio), Cocconato (Madonna della Neve), Cortazzone (San Secondo), Marentino (Santa Maria), Mombello di Torino (San Lorenzo), Montafia (San Martino e San Giorgio in frazione Bagnasco), Montiglio Monferrato (San Lorenzo e Santi Sebastiano e Fabiano a Scadeluzza), Tonengo (San Michele).
In grassetto sono indicate le nuove adesioni del 2020.

Il progetto comprende inoltre la proposta di Cammini del Romanico che accompagnano i visitatori di chiesa in chiesa percorrendo questo territorio collinare ricco di flora e fauna.

Riapertura: da domenica 5 luglio 2020, curata dai Volontari dei rispettivi Comuni.
Giorni e orari di apertura: la prima domenica di ogni mese da luglio a ottobre 2020 compreso, dalle ore 10 alle ore 12,30 e al pomeriggio dalle 15 alle 17,30.
Modalità di accesso: ingresso contingentato e regolamentato in ogni chiesa, in relazione alla sua ampiezza.
Biglietto: ingresso gratuito
Prenotazioni per gruppi: entro le ore 18 del giovedì precedente la domenica della apertura della Rete, esclusivamente via mail a infopoint@turismoincollina.it

AVVERTENZA: I visitatori delle 19 chiese su indicate della RRC dovranno:
– usare la mascherina;
– mantenere la distanza interpersonale di almeno m. 1,50 durante la visita all’interno del sito;
– ottemperare alle indicazioni fornite dai Volontari presidianti e a specifiche disposizioni dell’Autorità Locale per ogni chiesa visitata;
– evitare assembramenti.

LInk utili:
www.visitpiemonte.com